L’augurio migliore da farsi, ad ogni fine anno, è che il nuovo anno sia migliore! Ma se augurarselo dovesse non bastare, proviamo ad aiutare la fortuna portando in tavola i cibi che sono di buon auspicio. Immancabili le lenticchie: la loro elezione a portafortuna per eccellenza si è avuta con il diffondersi della leggenda secondo la quale, molti secoli fa, nella notte di capodanno, un contadino, disperato per la misera resa del suo raccolto, supplicò il cielo di donargli sostentamento; desiderio esauditosi nella trasformazione dell’unico sacchetto di lenticchie posseduto in un sacco zeppo di monete d’oro. Al di là dei miti, la vera ricchezza delle lenticchie è nella loro capacità di tenere a bada colesterolo e glicemia: nulla di meglio sulle grasse ed abbondanti tavole del cenone di fine anno! Non da meno l’uva, di cui un antico proverbio recita: “chi mangia l’uva a Capodanno conta i quattrini tutto l’anno”. Molteplici i benefici: disintossicante, depurativa e diuretica, è indispensabile a chiusura delle festività più opulente che ci siano. Posto d’onore al peperoncino: portafortuna per eccellenza fin dal suo arrivo dall’ America, ma anche prezioso brucia grassi, essenziale nei lauti banchetti di fine anno! Rivalutata la cipolla, che secondo le tradizioni popolari protegge dal malocchio lasciando spazio alla fortuna, ma soprattutto contiene quercitina e isotiocianato utili a contrastare l’invecchiamento: una mano a propiziare la giovinezza, visto il passaggio ad un nuovo anno. Da qualche tempo spopola il melograno, cibo associato alla felicità ed alla ricchezza, che regala regolarità intestinale, contrasta l’obesità ed innalza il colesterolo buono contrastando quello cattivo. Immancabile lo spumante per brindare: il brindisi, da sempre usato come atto propiziatorio (dai principi assiro-babilonesi che levavano i calici per ringraziare i loro dei e per propiziarne i favori, ai Faraoni, dai Greci ai Romani) è il simbolo per eccellenza del Capodanno: calici in alto per scongiurare ogni tristezza e augurare un sereno futuro!

Open chat