Natale è alle porte e, decisamente, si tratta della festa dell’anno in cui i protagonisti indiscussi sono i dolci. Re, tra tutti, il Panettone. Ecco quindi una miniguida per consumare panettone &co senza timore, scegliendo bene ed adottando qualche trucco! Innanzitutto sappiate che il panettone con canditi, mandorle e cioccolato non è peggio del pandoro per linea e salute! Stesso apporto calorico per i due e, a guardar bene, il panettone tradizionale non ha pari per più di una ragione: con uvetta o frutta secca o cioccolato, risulta comunque più salutare e meno dannoso per colesterolo, trigliceridi e glicemia del più scontato e “semplice” pandoro, in cui gli ingredienti regnanti sono zucchero (ovviamente raffinato) farina (ovviamente raffinata) e uova! Se poi privilegiamo un prodotto artigianale ad uno della grande distribuzione ci evitiamo una serie di addensanti, conservanti e zuccheri (come sciroppo di glucosio e fruttosio) e, scegliendo bene, magari ritroviamo una farina di buona qualità, magari autoctona e poco raffinata. Badate bene: esiste anche il momento giusto per godervi una bella fetta si panettone senza far danno alla linea ed è la colazione! Notizie confortanti arrivano dal mondo scientifico: i ricercatori della Tel Aviv University, confermano che mangiando un dolce a colazione (e raggiungendo le 600 calorie circa), non solo non si aumenta di peso, ma addirittura si riesce a dimagrire più facilmente, stimolando il metabolismo (già più attivo e propenso a bruciare le calorie nelle prime ore del mattino). In ogni caso, godetevi la vostra fetta di panettone senza troppe rinunce: Natale arriva una volta all’anno!

Open chat