Il cavolo rapa, nome scientifico Brassica oleracea L. var. gongylodes, è una varietà di Brassica oleracea, poco conosciuta in Italia. Ha forma tondeggiante, leggermente schiacciata ai poli, ed è grande più o meno come una mela. Se ne distinguono tre varietà: la rapa viola, la rapa verde e quella bianca.

La differenza sta nel colore della buccia, mentre la polpa rimane sempre croccante e dal sapore fresco, simile a quello del cavolfiore. Può essere mangiato crudo o cotto e ha numerose proprietà benefiche.

 

PROPRIETÀ

Il cavolo rapa è ricchissimo di vitamina C: 100 grammi di cavolo crudo contengono circa 60 mg di vitamina: un quantitativo molto più elevato del fabbisogno giornaliero. È perfetto, quindi, per rafforzare il sistema immunitario, prevenire e curare raffreddore e influenza. Ha, inoltre, proprietà antiossidanti.

Grazie all’elevato apporto di fibre, aiuta a digerire e a regolare il transito intestinale. Ha poche calorie, ma un elevato potere saziante, quindi è un ottimo spuntino tra un pasto e l’altro o come contorno nelle diete dimagranti. Oltre alla vitamina C, contiene anche importanti minerali, tra cui il ferro, il calcio il fosforo e soprattutto il potassio, che è indispensabile per la salute dei muscoli e dell’apparato circolatorio, in quanto previene i picchi di pressione.

Infine, secondo uno studio pubblicato sul Journal Acta Horticulturae, il cavolo rapa avrebbe proprietà anticancro, grazie alla presenza di glicosinolati, composti glucosidici contenenti zolfo, tipici delle Brassicaceae.

come si mangia

Questo tipo di cavolo è molto versatile, perché può essere mangiato sia crudo che cotto. Come tutte le verdure, da cotto perde parte dei suoi nutrienti, quindi è preferibile evitare la cottura.

Per mangiarlo crudo basta lavarlo, sbucciarlo e tagliarlo a fettine. Oltre che al naturale, è molto buono anche al pinzimonio. Potete inoltre aggiungerlo alle insalate o mangiarlo insieme a delle fettine di formaggio come antipasto.

Il cavolo rapa può essere cucinato in tantissimi modi. Una ricetta facilissima e gustosa è quella delle chips di cavolo: basta tagliarlo a fettine sottili, disporle su una teglia da forno, aggiungere un po’ d’olio d’oliva e cuocerle a fuoco lento fino a quando le chips non saranno dorate e croccanti.

In alternativa potete cuocerlo a vapore o bollirlo per qualche minuto, tagliarlo a pezzetti e condirlo con olio e sale. Infine, potete utilizzarlo per preparare zuppe e vellutate, sia da solo, sia insieme ad altri ortaggi, come le patate.

 

Open chat