Il Kefir è un latte fermentato (simile allo yogurt) che racchiude in sé una quantità davvero stupefacente di fermenti lattici o probiotici.

Utilizzato in Caucaso già da migliaia di anni e ormai diffuso in tutto il mondo, il Kefir è una chicca che ancora pochi conoscono, ma che aiuta il sistema immunitario a sviluppare e mantenere una flora batterica ben rappresentata e funzionante, con tutti i benefici a ciò connessi (dalla prevenzione delle patologie oncologiche, alle infezioni, da patologie cronico degenerative, diabete, patologie cardiovascolari al miglioramento del.colesterolo all’aiuto al sistema immunitario, il cui legame con una corretta flora batterica intestinale è ampiamente dimostrato).

Lo sapevate che esistono vari tipi di kefir? Al latte vaccino, di capra e pecora, ma anche di soia ed acqua per chi ha problemi con latte e lattosio.

Tutto parte da granuli di kefir, ossia piccoli agglomerati di fermenti: i granuli posso essere reperiti in negozi di biologico, in farmacia o addirittura su internet, ma in  genere “si ereditano”, cioè si ricevono da chi già ne possiede una cultura, un po’ come il lievito madre.

Oggi vi proponiamo 2-3 ricette per prepararlo in casa e godere dei suoi benefici.

KEFIR TRADIZIONALE AL LATTE VACCINO (idem per latte di pecora e capra)

Ingredienti

  • 50g di granuli di Kefir di latte (due cucchiai circa);
  • ½ lt di latte a piacere a temperatura ambiente;

Preparazione

  1. Mettete i granuli di Kefir in un contenitore di vetro con coperchio;
  2. Versate il latte (il contenitore non deve essere eccessivamente pieno);
  3. Chiudete il recipiente;
  4. Riponete il recipiente in un luogo a temperatura ambiente (in estate meglio riporre il contenitore in frigorifero);
  5. Aspettate 48 ore finché il latte non si è cagliato (durante le 48 ore mescolate ogni tanto). Il Kefir non deve cagliare eccessivamente ma rimanere abbastanza liquido per evitare che diventi troppo acido; è pronto quando la bevanda sembra della consistenza di uno yogurt da bere e i granuli sembrano all’incirca raddoppiati di volume
  6. Filtrate il Kefir in maniera da separare i granuli dal latte fermentato: il latte fermentato è ciò che potrete bere.
  7. i granuli, possono essere subito rimessi a fermentare con il latte ricominciando il processo dall’inizio. Ma, in caso di partenze o se non si possono gestire sempre, è possibile anche congelarli. 

KEFIR AL LATTE DI SOIA O DI RISO SI PREPARANO ALLO STESSO MODO DEL LATTE VACCINO

 

KEFIR ALL’ACQUA

A differenza del Kefir di latte, il Kefir d’acqua ha un sapore frizzante, dissetante e leggermente alcolico.

Ingredienti

  • 1/2 litro di acqua
  • 4-6 cucchiai di zucchero
  • 2-cucchiai di granuli di Kefir
  • 1/2 limone;
  • 1 fico secco oppure 2 cucchiai di uva sultanina o frutta varia a scelta;
  • 1 cucchiaio di semi a scelta di cumino, anice o finocchio oppure un po’ di menta;

Preparazione

  1. Mettete i granuli nel contenitore e versate l’acqua;
  2. Aggiungete lo zucchero e mescolate molto bene;
  3. Spremete il mezzo limone ed aggiungete anche la buccia grattugiata;
  4. Aggiungete la frutta, i semi e/o le foglie di menta;
  5. Tappate il recipiente assicurandosi e lasciate in fermentazione a temperatura ambiente per 48 ore;
  6. Filtrate la soluzione di Kefir in altro recipiente e una volta lasciato raffreddare ancora un po’ il vostro miracoloso Kefir, di acqua sarà pronto

Per la preparazione del Kefir di acqua, avete la possibilità di variare gli ingredienti, magari potreste aggiungere tisane o diversi tipi di dolcificanti come il miele o lo sciroppo d’acero. Al posto dell’acqua potreste usare del succo di frutta o invece del limone il succo di uva.

Open chat